I sogni son sempre abusivi.
Non sanno di regole
E non hanno confini.
Abbattono i muri
Di false certezze,
Erigon castelli
Di sabbia e speranza.
Accendono luci,
Abbaglianti, nel buio
E sfuggono all’ombra
Di stelle bugiarde.

I sogni son sempre abusivi.
Non hanno passato
E non sanno il futuro.
Trafugano attimi
Di eternità
Vagabondando,
Soli e felici,
Nella più totale
Disperazione
Di un presente
Oscuro e misterioso.

(Antonio Clemente, dicembre 2016)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: