“E non ne parliamo più”, è una canzone nel cassetto scritta circa 12 anni fa. E’ una riflessione introspettiva sulla fine di una storia d’amore e sulla fragilità dei sentimenti, sia quelli rivolti verso gli altri che quelli che abbiamo verso noi stessi, entrambi strettamente collegati. Una canzone che potrebbe sembrare disillusa, ma che in realtà prende solo atto della difficoltà di controllare questi sentimenti e, in fin dei conti, evitare i propri errori.

TESTO:

Io volevo dare a chiunque abbia amato le cose che amo
Ma senza finire di amare o di dare le cose che ho amato
Considerando che qui tutto cambia e non rimane che
pensare solo a sé
Ho rischiato spesso di non essere
Abbastanza ipocrita neanche con me
E trovarmi a dire a malincuore
“allontaniamoci, e non ne parliamo più”.
Altre volte ho smesso di esser sincero anche con me stesso
Rifacendo spesso gli errori che un tempo avevo commesso
È l’inquietudine che si trasforma in abitudine,
in mal di vivere
rivivendo ciò che si è scordato già
ricercandone altre possibilità
fino a dire, stanchi di capire,
“ridiamoci su e non ne parliamo più”.

Chitarra e voce; Antonio Clemente; pianoforte: Fabrizio Zingaro; coro: Talitha Knight

Acquista l’album: https://itunes.apple.com/us/album/canzoni-nel-cassetto/id1105097524

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: